Moduli e servizi

Atto di Notorietà

La legge sancisce l'opportunità di sostituire all'atto di notorietà con una dichiarazione, da rendere sotto la propria responsabilità, riguardante stati, qualità personali o fatti che sono a diretta conoscenza dell'interessato.
La dichiarazione resa nell'interesse proprio del dichiarante può riguardare anche stati, qualità personali e fatti relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza.

Morte

Entro ventiquattro ore dal decesso deve essere effettuata la denuncia dell'avvenuto decesso della persona. Il funerale non può essere effettuato prima che siano trascorse le 24 ore dal decesso e necessità dell'autorizzazione al trasporto della salma rilasciata dal sindaco. Il seppellimento può avvenire solo dietro rilascio del permesso di seppellimento rilasciato dall'ufficiale dello stato civile.

Leva

L'anno precedente il compimento il 18° anno di età ogni cittadino residente viene iscritto nella lista di leva. Nell'anno del compimento della maggiore età gli iscritti nella lista di leva vengono chiamati per essere sottoposti a visita ed arruolati se riconosciuti idonei. La chiamata viene effettuata per ordine di data di nascita. Le visite vengono effettuate presso il Consiglio di Leva di Milano (Via Mascheroni, n. 26). Il precetto di chiamata alla visita viene notificato all'interessato circa un mese e mezzo prima a cura del ufficio comunale di leva.

Cambio di residenza e di abitazione

Il cambio di residenza da altro comune o il cambio di abitazione all'interno del territorio comunale deve essere dichiarato da un membro della famiglia maggiorenne , entro venti giorni dall'effettivo cambio. La decorrenza giuridica del cambio parte dalla data della relativa dichiarazione resa davanti all'ufficiale d'anagrafe. Nell'attesa del perfezionamento del cambio di residenza o di abitazione, il cittadino può servirsi, nei rapporti con la amministrazione pubblica o con i gestori dei servizi pubblici, dell'autocertificazione.

Certificati di stato civile

I cittadini possono richiedere i seguenti certificati (o estratti): nascita, matrimonio e morte. Possono, inoltre essere rilasciate, quando necessario, anche le copie integrali degli atti di nascita, matrimonio e morte. Dove rivolgersi: Ufficio dello stato civile o ufficio comunale distaccato di S. Matteo. Il rilascio dei certificati di stato civile è necessario solo nei casi in cui essi devono essere presentati a enti diversi dalla pubblica amministrazione o diversi dai gestori dei servizi pubblici o a privati.

Certificato per l'espatrio dei minori degli anni 15

Il documento è necessario ai minori di 15 anni che intendono espatriare nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco (Principato), Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito (Gran Bretagna), Slovenia, Spagna, Svizzera. Il certificato viene reso valido per l'espatrio dalla Questura di Mantova, di norma, entro 15 giorni dal ricevimento della domanda.

Carta d'identità

Viene rilasciata al compimento del quindicesimo anno di età ed ha validità quinquennale. La carta d'identità può essere resa valida per l'espatrio nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Monaco (Principato), Norvegia, Olanda, Portogallo, Regno Unito (Gran Bretagna), Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera.

Nascita

La dichiarazione può essere resa, entro dieci giorni dalla nascita, all'ufficiale dello stato civile del comune ove è avvenuto il parto o in alternativa, entro tre giorni, presso la direzione sanitaria dell'ospedale o della casa di cura in cui è avvenuta la nascita. La dichiarazione può essere resa, sempre entro dieci giorni dalla nascita, all'ufficiale dello stato civile del comune di residenza dei genitori.

Matrimonio

Tutti i cittadini maggiorenni di stato libero possono sposarsi. Per i cittadini dai 16 ai 18 anni è invece necessaria l'autorizzazione del tribunale per i minorenni. Comunione e divisione dei beni: l'articolo 159 del codice civile stabilisce che il regime patrimoniale legale tra i coniugi è costituito dalla comunione dei beni; la separazione dei beni può essere dichiarata contemporaneamente alla celebrazione del matrimonio o successivamente con atto pubblico davanti ad un notaio.