MUSEO CIVICO "PARAZZI"

Responsabile: 
Dott.ssa Adinofli Marcella
Recapiti telefonici: 
0375.786305

http://www.muviviadana.it/

 

Attività: 

Il MuVi nasce nel 2003 in seguito alla ristrutturazione dell’edificio delle ex scuole elementari del capoluogo inaugurato nel 1908. Situato nel centro di Viadana, è articolato su tre piani, per una superficie di circa 4.000 mq. e su due cortili. All'entrata principale del piano ammezzato trova spazio l'Informagiovani, istituzione fondamentale per la opportunità che offre di lavoro e di informazioni sul territorio nonché tutti i dati sui programmi e le attività del MuVi. Al piano rialzato e al primo piano dell'ala sud è situata la Biblioteca Comunale Luigi Parazzi dotata di sale di lettura, una sala ragazzi, una mediateca, emeroteca e spazio per video e musica. Al primo piano dell'ala sud nella sezione distaccata trova sede il Fondo librario antico considerato il più importante della Provincia di Mantova per i suoi manoscritti, incunaboLi, quattrocentine e cinquecentine; al primo piano trova sede il Sistema Bibliotecario Ovest. Sotto il Fondo librario antico trova spazio la Ludoteca. Nel seminterrato dell'ala sud invece esisterà l'Archivio storico. L'ala nord, al piano rialzato, è occupata dalla Galleria Civica d'Arte Contemporanea, sede di esposizioni, con uno spazio adibito alla Collezione Permanente di opere del Novecento e una sala multimediale nella quale è possibile svolgere attività di conferenze e dibattiti. Nel seminterrato sotto la Galleria trova spazio Piano Mobile con una programmazione riferita agli artisti che non riescono a trovare spazio nelle gallerie pubbliche e private. Al primo piano dell'ala nord ha la sede il Museo della Città Adolfo Ghinzelli in cui vengono raccolte le testimonianze culturali del territorio e il Museo Civico Antonio Parazzi con il suo patrimonio di fossili, archeologico, dei bronzi e dei reperti romani nonché una importante collezione numismatica, la Pinacoteca di opere di artisti del nostro territorio a partire dal Cinquecento fino all'Ottocento, la Collezione di Tessuti, il Fondo Lodovico Viadana e la Sala della Musica, uno spazio per concerti. Sullo stesso piano trova la sua ubicazione la sede della Fondazione Daniele Ponchiroli, che assume un ruolo di promozione di eventi. Nello spazio distaccato dell'ala nord ha sede il Circolo fotografico Fratelli Azzolini che ha in gestione la Fototeca Comunale Dino Carnevali. L'unificazione spaziale e funzionale di tutte le istituzioni, pur mantenendo una loro specifica autonomia, può garantire una programmazione più mirata per le attività culturali, è infatti obiettivo comune quello di organizzare eventi che possano coinvolgere tutte o quasi tutte le istituzioni del MuVi. Catalogo Integrato del MuVi - www.muviviadana.org/index.php/catalogo-integrato.html Il progetto prevede di arrivare a costituire un unico accesso ai fondi librari, ai fondi archivistici, alle opere d'arte antiche e contemporanee ed ai fondi fotografici in esso conservati. Sarà possibile interrogare le banche dati degli specifici ambiti culturali con la possibilità di navigare trasversalmente ad esse. I fondi archivistici avranno due modalità di accesso alle informazioni: dal nome del fondo esplorando l'articolazione di ognuno con le relative descrizioni che giungono, a volte, fino al singolo documento (lettera, scritto, fotografia, ritaglio stampa, ...), dalle singole unità archivistiche mediante una maschera di interrogazione articolata in più campi: nome, fondo, evento, tipologia di documento, data. Attualmente è possibile interrogare i fondi antichi appartenenti ai beni librari attraverso la ricerca libera, inserendo uno o più termini generici che saranno ricercati come parole-chiave nelle banche dati, oppure con una ricerca avanzata, utilizzando i campi a ciò dedicati. In futuro si potrà interrogare la banca dati integrale del patrimonio artistico del MuVi attraverso le seguenti voci: autore, titolo, materia e tecnica, collezione d'appartenenza, datazione.

Lista delle comunicazioni dell'ufficio