PROCEDIMENTO DI ASSUNZIONE MEDIANTE MOBILITA' ESTERNA / COMANDO

Per quanto attiene all'istituto della Mobilità Volontaria l'Art. 30 del d.lgs 165 del 30.03.2001 dispone che: 1. Le amministrazioni possono ricoprire posti vacanti in organico mediante passaggio diretto di dipendenti appartenenti alla stessa qualifica in servizio presso altre amministrazioni, che facciano domanda di trasferimento. Il trasferimento e' disposto previo consenso dell’amministrazione di appartenenza. 2. I contratti collettivi nazionali possono definire le procedure e i criteri generali per l’attuazione di quanto previsto dal c.1.

 
L'istituto del Comando e' regolato dall'art.56 del d.P.R. n. 3/57.
Esso ricorre quando l’impiegato pubblico viene destinato, temporaneamente e per sopperire ad esigenze eccezionali dell’amministrazione richiedente, ad un’amministrazione diversa da quella di appartenenza.
 

Norme ed atti di riferimento: 

Art. 56 DPR n. 3/1957
Art. 30 D.l. n. 165/2001
Art. 36 c.3 Legge Finanziaria 2008
 

Unità operativa: 
Personale
Modalità di accesso, requisiti, informazioni relative ai procedimenti in corso: 

I bandi di Mobilità verrano pubblicati sul sito internet Comunale alla pagina Bandi e Concorsi. L'interessato all'istituto della Mobilità Volontaria deve presentare domanda scritta all'Ufficio Relazioni con il Pubblico.
 
L'istituto del Comando viene gestito direttamente dalle Pubbliche Amministrazioni.

Responsabile istruttoria e del procedimento: 
Baseotto Manuela, Santini Samanta
Responsabile adozione provvedimento finale: 

Dirigente Area Amministrativa - Avv. Zanoni Nadia - mail: n.zanoni@comune.viadana.mn.it

Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia: 
Dirigente Area Tecnica - Ing. Sanfelici Giuseppe (vedi note in calce)
Temine di conclusione: 

30 giorni

Soggetti esterni e/o strutture interne coinvolte: 

Altre Pubbliche Amministrazioni

ORARI: 

Orari di apertura dell'Ufficio relazioni con il pubblico - CENTRO SERVIZI GALLERIA BEDOLI
 

TELEFONO: 
0375 786206 UFFICIO PERSONALE
TELEFONO: 
0375 786229 DIRIGENTE AREA AMMINISTRATIVA
Strumenti di tutela Amministrativa e Giurisdizionale: 
Ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 giorni o ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni