RIMBORSI ICI - TARSU - IUC ( IMU - TASI - TARI )

 

Versamento dell’imposta municipale propria per un importo superiore a quello dovuto a favore del Comune destinatario
In questo caso, il contribuente è tenuto a presentare all’ente locale un’istanza con la quale potrà chiedere il rimborso dell’eccedenza versata.
Il Comune, a conclusione dell'istruttoria, provvede a rimborsare all’avente diritto la quota di propria spettanza.

 

Versamento dell’imposta municipale propria per un importo superiore a quello dovuto a favore dello Stato

Ai sensi del Comma 724 della Legge 27.12.2013 n. 147 a decorrere dall'anno di imposta 2012, nel caso in cui il contribuente abbia effettuato un versamento relativo all'imposta municipale propria di importo superiore a quello dovuto, l'istanza di rimborso va presentata al comune che, all'esito dell'istruttoria, provvede a segnalare al Ministero dell'economia e delle finanze e al Ministero dell'interno l'eventuale quota a carico dell'erario che effettua il rimborso ai sensi dell'articolo 68 delle istruzioni sul servizio di tesoreria dello Stato di cui al decreto del Ministro dell'economia e delle finanze 29 maggio 2007, pubblicato nel supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 163 del 16 luglio 2007. Ai fini della regolazione dei rapporti finanziari Stato - comune, si applica la procedura   di cui al comma 725.

Versamento Ici - Imu - Tares - Tari - Tasi a favore di un Comune diverso da quello destinatario dell'imposta / tassa
Ricorrendo questa ipotesi, il Comune che - a seguito di apposita comunicazione del contribuente intressato -  viene a conoscenza dell'erroneo versamento dell'imposta / tassa a suo favore in luogo di altro comune, è tenuto ad attivare le procedure più idonee per il riversamento, a favore del Comune competente, delle somme indebitamente percepite.    Nella comunicazione, con la quale il contribuente fa emergere il proprio errore, andranno indicati gli estremi del versamento, l'importo pagato, il Comune destinatario delle somme e quello che le ha ricevute erroneamente e gli estremi bancari della tesoreria comunale competente per effettuare il riversamento.
La comunicazione deve essere indirizzata al comune che ha ricevuto il pagamento. Ciò non esclude che possa essere informato anche il Comune reale destinatario del versamento.

Versamento indebito al Comune per quote indebitamente versate a titolo di TARSU - TARI - TARES :  RIMBORSI VENGONO EROGATI IN COMPENSAZONE SUGLI AVVISI DELL'ANNO SUCCESSIVO ED IN LIQUIDAZIONE PER LA PARTE RESIDUA O IN CASO DI CESSAZIONE DELLA POSIZIONE TRIBUTARIA.

 

N.B. LA RICHIESTA DI RIMBORSO DEVE ESSERE COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI ( DATI CONTRIBUENTE - DATI CATASTALI - IMPORTO RIMBORSO - MOTIVAZIONE DEL RIMBORSO - MODALITA' DI RIMBORSO ) PENA IL MANCATO ACCOGLIMENTO DELL'ISTANZA. IN CASO DI RICHIESTA DI RIMBORSO CARTACEO IL MODULO DOVRA' ESSERE COMPILATO IN STAMPATELLO LEGGIBILE E GLI EVENTUALI CONTEGGI ALLEGATI IN SEPARATO ALLEGATO. ALLA RICHIESTA DOVRANNO ESSERE ALLEGATE COPIE DELLE RICEVUTE DI PAGAMENTO.

Versamento dell’imposta municipale propria per un importo superiore a quello dovuto a favore del Comune destinatario Versamento dell’imposta municipale propria per un importo superiore a quello dovuto a favore del Comune destinatario