AGEVOLAZIONI IUC PER GIOVANI IMPRENDITORI

 

AGEVOLAZIONI IUC PER GIOVANI IMPRENDITORI

  • Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 18 del 30.03.2016, sono state introdotte particolari agevolazioni fiscali in materia di tributi locali dirette ai giovani imprenditori ,così come definiti dal Regolamento Comunale per l'applicazione della IUC 2016, al fine di favorire l’insediamento di nuove attività di impresa e di lavoro autonomo sul territorio comunale.
  • Al fine di procedere alla richiesta dell'agevolazione occorre prendere atto dei requisiti e delle modalità sotto riportati:

 

Tipologia e modalità di applicazione delle agevolazioni

A. Agevolazioni in materia di IUC componente IMU 

1. Sono assoggettati ad aliquota agevolata in materia IUC  nel rispetto degli equilibri di bilancio e nei limiti di legge e della deliberazione annuale di determinazione delle aliquote, gli immobili, aventi le caratteristiche sotto elencate,  direttamente e interamente utilizzati per lo svolgimento dell’attività da parte dei soggetti di cui al successivo articolo 3 , per i primi tre anni di attività decorrenti dalla data di prima iscrizione alla C.C.I.A.A. o comunque dalla data di attribuzione della Partita I.V.A., che prima di essere utilizzati a tal scopo, risultavano sfitti da almeno un anno ( anni 1 ) e presentino una superficie catastale non superiore a 200 mq.

2. L' aliquota agevolata dovrà essere deliberata annualmente dal Consiglio Comunale nell'ambito della delibera di approvazione delle aliquote IMU dell'anno di riferimento.

3. L’agevolazione cessa di avere efficacia ed i contribuenti sono assoggettati a tassazione ordinaria a decorrere dal quarto anno di attività di impresa o di lavoro autonomo.

 

B. Agevolazioni in materia di Imposta Unica Comunale (IUC) – componente

Tassa sui Rifiuti (TARI)

1. Per i primi tre anni di attività, decorrenti dalla data di prima iscrizione alla C.C.I.A.A. o comunque dalla data di attribuzione della Partita I.V.A., sono esentati dal tributo, nel rispetto degli equilibri di bilancio e nei limiti di legge, gli immobili, aventi le caratteristiche sotto elencate, posseduti e direttamente e interamente utilizzati per lo svolgimento dell’attività da parte dei soggetti di cui al successivo articolo 3, che prima di essere utilizzati a tal scopo risultavano sfitti da almeno un anno ( anni 1 ) e presentino una superficie catastale non superiore a 200 mq.

2. L’agevolazione cessa di avere efficacia ed i contribuenti sono assoggettati a tassazione ordinaria a decorrere dal quarto anno di attività di impresa o di lavoro autonomo.

 

Soggetti Beneficiari

Possono usufruire delle agevolazioni di cui al presente titolo i giovani che inizieranno per

la prima volta una nuova attività di impresa o di lavoro autonomo sul territorio comunale di Viadana dalla data di entrata in vigore del presente Regolamento, organizzandosi in Start Up innovative o in nuove imprese di giovani imprenditori che rispettino, in entrambi i casi, i requisiti di cui agli articoli successivi.

 

Caratteristiche dell'impresa

L''impresa deve presentare  le seguenti caratteristiche :

- Deve trattarsi di impresa di  “giovani imprenditori” con i requisiti sotto  indicati che iniziano per la prima volta – a partire dalla data di entrata in vigore del presente regolamento -  una nuova attività di impresa o di lavoro autonomo come risulta dalla data di prima iscrizione alla C.C.I.A.A.  o comunque dalla data di attribuzione della Partita I.V.A. ed in possesso di tutti i requisiti dei ''giovani imprenditori'' definiti dal presente titolo.

- l'impresa deve avere la sede legale ed operativa nel Comune di Viadana  nel medesimo immobile per il quale viene richiesto di usufruire delle agevolazioni di cui al Titolo ed è direttamente ed interamente utilizzato per lo svolgimento della nuova attività.

- Nel caso di  impresa commerciale e/o di vendita al dettaglio, di pubblico esercizio e/o somministrazione, di produzione e/o commercio di generi alimentari o di impresa artigianale - tra le quali quelle che operano nel
campo gastronomico e dolciario o delle lavorazioni artigianali ed artistiche
- deve svolgere un'attività diretta alla valorizzazione del prodotto “made
in Italy.

- Se impresa individuale: il  titolare deve essere persona di età non superiore ai 40 anni. Per persona di età non superiore ai 40 anni si intende chi non abbia compiuto il 41° anno di età alla data di iscrizione dell'impresa alla C.C.I.A.A. o alla data di attribuzione della Partita I.V.A.

- Se Società i cui 2/3 delle quote societarie (66,67%) sono detenute da persone fisiche : le persone fisiche devono essere di età non superiore ai 40 anni e, in ogni caso, il legale rappresentante della società è persona di età non superiore ai 40 anni. Per persona di età non superiore ai 40 anni si intende chi non abbia compiuto il 41° anno di età alla data di iscrizione dell'impresa alla C.C.I.A.A. o alla data di attribuzione della Partita I.V.A.

- Se Società di persone in cui tutti i soci sono legali rappresentanti.: i 2/3 del capitale sociale è rappresentato da neo imprenditori che non hanno compiuto il 41° anno di età.

- Se Società in cui tutti i soci sono neo imprenditori : I 2/3 del capitale sociale è rappresentato da neo imprenditori che non hanno compiuto il 41° anno di età.

- Nel caso in cui trattasi di impresa nata dalla cessione d'azienda da padre a figlio è necessario che :

  a. il figlio prima non esercitasse un'attività di impresa o di lavoro autonomo

  b. sussista un atto di cessione d'azienda

  c.sussista un nuovo numero di iscrizione C.C.I.A.A.

 

Requisiti

1.  Al fine di usufruire delle agevolazioni di cui al presente capo è necessario che

a. le imprese richiedenti:

- Siano regolarmente iscritte al registro delle imprese ed in possesso di iscrizione al REA (Repertorio Amministrativo della C.C.I.A.A.) con sede legale nel Comune di Viadana

- Siano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria, liquidazione coatta amministrativa o volontaria;

- Non abbiano pendenze debitorie nei confronti del Comune di Viadana a qualsiasi titolo;

- Siano in possesso dei requisiti per il rilascio del DURC, certificazione di regolarità contributiva e nei cinque anni precedenti non abbiano subito condanne passate in giudicato per la violazione delle norme in materia di sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro

- Non siano sottoposti alle misure in materia di prevenzione o ai procedimenti contemplati dalla legislazione vigente in  materia di lotta alla criminalità organizzata di stampo mafioso

- Nei loro confronti non sia stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o sentenza per reati contro la PA o reati contro il patrimonio.

Siano in regola con tutte le prescrizioni normative e regolamentari vigenti.

 

b. l'immobile oggetto dell'agevolazione:

- non risulti accatastato come immobile ad uso abitativo ( immobili Cat. A ad eccezione degli immobili A/10 ) o pertinenziali ( immobili Cat. C/6 )

- risulti sfitto da almeno un anno ( anni 1 )

- presenti una superficie catastale non superiore a 200 mq.

- Sia destinato a sede legale ed operativa dell'impresa.

- Sia conforme a tutte le prescrizioni di legge e regolamentari vigenti.

 

Esclusioni

1.Sono escluse dalla agevolazioni di cui al presente titolo:

- le attività di vendita di armi

- articoli per adulti

- sigarette elettroniche

- distributori automatici

- call center

- attività finanziarie, bancarie, assicurative e di intermediazione mobiliare e immobiliare

- attività di trasporti

- attività di edilizia

- attività di centro elaborazione dati

- attività di compro oro, argento e attività simili,

- sale giochi, sale scommesse, esercizi che dispongono al loro interno di in cui sono installati apparecchi per il gioco d'azzardo lecito

 

Presentazione delle domande - Modalità di concessione delle agevolazioni

Le agevolazioni di cui al presente titolo potranno essere applicabili ai soli immobili che presentano le caratteristiche di cui sopra,  direttamente ed interamente utilizzati per lo svolgimento della nuova attività da parte dei soggetti aventi i requisiti sopra elencati che non ricadano nelle ipotesi di esclusione e che costituiscano una nuova impresa partire dall’01.01.2016.

Al fine di usufruire delle agevolazioni i soggetti interessati dovranno presentare apposita domanda-autocertificazione che dovrà essere:

redatta su apposito modello predisposto dall'Ufficio Tributi 

compilata in tutte le sue parti, debitamente timbrata e sottoscritta dal rappresentante legale

presentata all'Ufficio Tributi partire dalla data di inizio attività

presentata in forma telematica mediante compilazione della denuncia on line o mediante la modulistica tradizionale trasmessa via mail o via PEC

La domanda-autocertificazione debitamente compilata e consegnata all'Ufficio Tributi nei modi e nelle forme sopra elencante avrà efficacia dalla data di presentazione della stessa.

I soggetti che usufruiscono delle agevolazioni sono comunque tenuti ad osservare termini e modalità vigenti per la presentazione delle denunce, nonché di ogni altro atto e adempimento richiesto in materia di imposta comunale sugli immobili e di tassa smaltimento rifiuti solidi urbani. Il mancato rispetto comporterà l'applicazione delle sanzioni vigenti.

 

Attività di controllo

1. L’Ufficio Tributi del Comune di Viadana provvede al controllo delle domande- autocertificazioni di cui al precedente articolo 7 entro il 31 dicembre dell’anno di presentazione da parte dei contribuenti.

2. I contribuenti devono risultare in possesso di tutti i requisiti richiesti dal presente Titolo del Regolamento Comunale per l'applicazione della IUC

Nel caso di mancanza anche di uno solo di detti requisiti, l’Ufficio Tributi del Comunendi Viadana  provvederà al recupero delle eventuali somme dovute a titolo di tributo, sanzione, interessi, nei modi e nei termini di legge.