Truffe

Siete in casa, impegnati nelle vostre faccende domestiche, quando suonano alla porta, un signore distinto ben vestito, dai modi gentili e dalla voce suadente; sorride, vi da una bella notizia: dovete ricevere un inaspettato rimborso … e lui ha già in mano il denaro per voi: una banconota di grosso taglio e voi dovreste dargli il resto, cosa che fate per poi accorgervi, quando ormai è troppo tardi che non solo non avete ottenuto il rimborso, ma gli avete dato altro denaro, non solo più tardi vi accorgete che qualcuno ha rovistato per casa comprendete di essere stati distratti ad arte da UN TRUFFATORE E DAL SUO COMPLICE CHE NON AVETE NEPPURE VISTO.
Il Truffatore per farsi aprire la porta e raggirarvi ha bisogno di apparire elegante per carpire la vostra fiducia e quale modo migliore se non quello di stimolare il vostro interesse dicendo di essere un funzionario delle poste, di un ente di beneficenza, dell’INPS o un addetto delle società di erogazione di servizi come luce, acqua, gas, etc. e talvolta … un appartenente alle forze dell’ordine.

“… l’abito non fa il monaco”!

Ricordatevi che:

  • nessuno vi regala alcunché
  • nessuno vi porta denaro in contante a casa
  • nessuno vi propone buoni affari per voi ( lo sono per il truffatore )
  • diffidate sempre degli sconosciuti
  • non aprite agli sconosciuti e comunque non permettete ad alcuno di entrare in casa neppure se afferma di essere appartenete alle forze dell’ordine
  • diffidare degli acquisti troppo convenienti
  • non firmate mai nulla
  • non dare mai soldi ad alcuno per qualsiasi motivo

IN CASO DI DUBBIO O DI MINIMO SOSPETTO CHIAMARE IL NUMERO VERDE DELLA POLIZIA LOCALE O IL 112