Monitoraggio tempi procedimentali

Data Inserimento: Lun, 29/07/2013 - Data Aggiornamento: Gio, 23/01/2014

Art. 24, c. 2   D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33: Le  amministrazioni pubblicano e rendono consultabili i risultati del monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali effettuato ai sensi dell'articolo 1, comma 28, della legge 6 novembre 2012, n. 190.
 
Monitoraggio tempi procedimentali
Le Pubbliche Amministrazioni hanno l’obbligo di concludere i procedimenti mediante provvedimenti espressi entro tempi certi, ai sensi della legge n. 241/1990 e ss.mm.ii.

L’art.28 del D.L. 21/06/2013 n. 69 “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia” (convertito in legge 09/08/2013 n.  98), denominato “Decreto del Fare”, prevede l’indennizzo da ritardo  per l’inosservanza del termine di conclusione del procedimento iniziato ad istanza di parte. L’indennizzo può essere  conseguito dall’interessato solo a  seguito dell’attivazione del potere sostitutivo di cui all’art. 2 c. 9 bis della L. 241/1990 e s.m.i., entro il termine perentorio di venti giorni dalla scadenza del termine di conclusione del procedimento stesso.
 
La legge 190/2012 in materia di anticorruzione stabilisce che le Amministrazioni effettuino un monitoraggio periodico concernente il rispetto dei tempi procedimentali. I risultati del monitoraggio sono consultabili sul sito web istituzionale.

Il Comune di Viadana effettua periodicamente il monitoraggio sul rispetto dei tempi dei procedimenti di competenza, contestualmente al controllo di cui al Regolamento comunale sui controlli interni, approvato con D.C.C. n. 9 del 27.02.2012.

I tempi stabiliti per ogni singolo procedimento possono essere conosciuti consultando le schede dei singoli procedimenti, nella sezione Tipologie di procedimento o la griglia procedimenti amministrativi in Dati aggregati attività amministrativa