MINI-IMU

Ven, 24/01/2014 - Lun, 16/06/2014
Immagine2: 

IMPOSTA DA VERSARE

MINI-IMU

SCADENZA VERSAMENTO

24.01.2014

ALIQUOTA AB. PRINC. DELIBERATA DAL COMUNE  

5 PER MILLE

ALIQUOTA TERRENI DELIBERATA DAL COMUNE 

9 PER MILLE

VERSAMENTO MINIMO

1 EURO

 

CALCOLO AUTOMATICO MINI IMU + STAMPA MOLDELLO F24

 

CHI DEVE PAGARE LA MINI-IMU SULL'ABITAZIONE PRINCIPALE?
La MINI-IMU va pagata:
1) Sull'ABITAZIONE PRINCIPALE
Si paga inoltre sulle pertinenze dell’abitazione principale mentre non è dovuta sugli immobili di pregio ( A/1 - A-8 - A9) visto che per questi l'IMU doveva essere versata con il Saldo di Dicembre.
A definire l’abitazione principale ai fini dell’aIMU è l’art. 13, comma 2 del Decreto Legge n. 201 del 2011. Il comma 2 recita: “Per  abitazione  principale si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il contribuente “e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente”. Mentre “Per pertinenze dell’abitazione   principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali  C/2,  C/6  e  C/7,  nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate,  anche se iscritte in catasto unitamente all’unità ad uso abitativo ( pertanto i C/2 cantine e soffitte sono pertinenza solo se non unite catastalmente all’unità immobiliare abitativa)

2) OLTRE L'ABITAZIONE PRINCIPALE tutte quelle categorie che sono state esentate per legge dall’IMU 2013 devono adesso versare la mini-IMU :

  • le forze dell’ordine, i militari e i vigili del fuoco che possiedono un solo immobile (questi pagano a prescindere dalla residenza).
  • i soci assegnatari di case in cooperativa;
  • i coniugi che hanno l’assegnazione della casa dopo una separazioni o divorzio;

3) Sui TERRENI AGRICOLI COLTIVATI DIRETTAMENTE CON I REQUISITI DELLA PREVIDENZA AGRICOLA.

 

CHI NON DEVE PAGARE LA MINI-IMU?
Non si deve pagare la mini-IMU per:

  • tutti i fabbricati diversi dall’Abitazione Principale e da quelli sopra elencati
  • Abitazioni Prinicipali di lusso (A1, A8 e A9), perché hanno già pagato l’intera IMU a dicembre.

 

QUANDO SI PAGA LA MINI-IMU?
Il versamento va effettuato entro il 24 gennaio.
 

QUANTO SI PAGA PER LA MINI-IMU?
Va pagato il 40% della differenza dell’imposta dovuta in base ad aliquote e detrazioni nazionali, rispetto alle aliquote e alle detrazioni decise dai Comuni.
Per l'Abitazione Principale va quindi considerata sia l’aliquota sia la detrazione che nel 2013 era stabilita in 200 euro per immobile, più 50 euro per ogni figlio residente.
 

COME CALCOLARE L’IMPORTO DA PAGARE?
Per calcolare quanto si paga per la mini-IMU :
 
ABITAZIONE PRINCIPALE : occorre partire dalla rendita catastale riportata nell’atto di acquisto, la quale va aumentata del 5%. A questo valore si applica il moltiplicatore del 160% e si arriva alla base imponibile.
Poi, sulla base imponibile si applicano prima l’aliquota (0,4%) e la detrazione decisa dal governo. Successivamente va effettuato di nuovo il calcolo con le detrazioni e l’aliquota decisa dal Comune ( Viadana 0,5%).
Infine, la differenza dei due importi va diminuita del 60%: in questo modo, si paga per il 40% della differenza. CALCOLO AUTOMATICO
 
TERRENI AGRICOLI COLTIVATI DIRETTAMENTE CON REQUISITO DELA PREVIDENZA AGRICOLA : occorre partire dal reddito domenicale riportato nell’atto di acquisto, il quale va aumentato del 25%. A questo valore si applica il moltiplicatore del 110% e si applicano le detrazioni di legge; così si arriva alla base imponibile.
Poi, sulla base imponibile si applicano prima l’aliquota (0,76%).  Successivamente va effettuato di nuovo il calcolo  l’aliquota decisa dal Comune ( Viadana 0,9% )
Infine, la differenza dei due importi va diminuita del 60%: in questo modo, si paga per il 40% della differenza. CALCOLO AUTOMATICO
 
Bisogna ricordare che se l’immobile ha più proprietari o se il possesso è stato limitato solo ad alcuni mesi, l’importo da pagare va ridotto proporzionalmente.
Se il dovuto è inferiore a 1 euro si è esentato dell’imposta.
 

COME PAGARE LA MINI-IMU?
Se il risultato è superiore a 1 euro, bisogna pagare la mini-IMU, utilizzando il modello F24 con il codice tributo 3912 per l'Abitazione Principale ed il Codice Tributo 3914 per i terreni agricoli. Codice Comune L826.  Occorre, infine,indicare che si tratta del saldo per l’anno 2013.
 
COME COMPORTARSI CON I TERRENI AGRICOLI NON POSSEDUTI E CONDOTTI DA COLTIVATORI DIRETTI E IMPRENDITORI AGRICOLI PROFESSIONALI?
Per i terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, per i quali non era dovuta la prima rata 2013, non si può parlare di "mini-Imu, poiché si tratta dell'ordinario versamento concernente la seconda rata e il saldo della prima". Riassumendo, quindi, per questi soggetti la prima rata 2013 (pari solo al 50% dell'importo pagato nel 2012) non era dovuta, ma era dovuta la seconda rata 2013, oltre che il saldo sulla prima rata 2013. Questi ultimi due importi sono pari alla "differenza tra l'imposta annuale 2013 e la prima rata non versata". In caso di insufficiente versamento della seconda rata 2013, la differenza può essere versata entro il 16 giugno 2014, senza sanzioni e interessi, in base all'articolo 1, comma 728, Legge di stabilità per l'anno 2014 ( Chiarimenti del Ministero dell'Economia e delle Finanze - Sole24Ore 14.01.2014)
 
 

Ufficio: 
Tributi
Ufficio: 
URP